Accedi o registrati

Sei un nuovo utente? Registrati

Hai un account su un social network? Accedi con il profilo che preferisci


Hai un account CrazyForSport o Gioca?

INTERVISTE

26/10/2014
Viggianello - Pro Loco Spinoso 1 - 1

MISTER CRESCENTE: “Per come è andata la partita, credo che abbiamo perso due punti. Abbiamo creato tanto e meritavamo di vincere. Peccato aver subito la rete del pareggio con lo Spinoso in 10. Avevamo in mano la partita, dovevamo fare il secondo gol. Se vogliamo essere protagonisti, queste partite dobbiamo vincerle. Complimenti allo Spinoso per averci creduto sempre. Ringrazio il pubblico per il sostegno”.
 
LUCA PALAZZO: “Sicuramente un esordio difficile contro una delle squadre migliori del campionato. Dal canto nostro abbiamo disputato una buona gara e credo che alla fine il pareggio sia il risultato più giusto. Sono soddisfatto della nostra prestazione in una partita giocata a viso aperto da entrambe le compagini. Noi abbiamo sviluppato più gioco rispetto allo Spinoso anche se loro nel primo tempo hanno avuto occasioni più nitide sotto porta. Resta il rammarico per il risultato finale anche se occorre considerare le assenze e degli episodi a noi sfavorevoli. Sono comunque certo che siamo sulla strada giusta”.
 
DARIO MAINIERI: “Partire con un pareggio alla prima di campionato, dopo innumerevoli sacrifici e aver lavorato duramente da mesi, forse non è quanto auspicato. Si spera infatti di partire subito con una vittoria ma abbiamo giocato bene e creato tanto. La dea bendata non è stata dalla nostra parte; basti pensare al loro gol viziato da un fallo di mano o all’episodio allo scadere quando l’arbitro non ha decretato il calcio di rigore. L’organizzazione e la cura dei dettagli fa capire comunque che siamo pronti per affrontare un campionato che sarà arduo ma ricco per noi di note positive. Personalmente non mi aspettavo la convocazione giacché ho svolto poco lavoro, ma sono contentissimo che il mister mi abbia dato questa opportunità e ho cercato di dare il massimo quando sono stato chiamato in causa. Partiamo da questo 1-1 ma agguerriti per brindare da subito ai tre punti”.
 
GIUSEPPE OLIVETO: “Per prima cosa ci tengo a ringraziare tutti società, mister, compagni e tifosi che mi permettete alla mia non più tenera età ancora una volta di coltivare il mio sogno. Vi ringrazio di darmi la possibilità di potermi mettere in gioco, di poter lottare per vincere la sfida con me stesso nel riuscire attraverso tutti i miei sacrifici a competere ed a cercare di conquistare un posto. Per me ogni giorno è una sfida, così come è stata sempre la mia vita fatta sin da piccolo di grandi salite da superare. Il calcio è stato per me uno strumento di vita, mi ha aiutato tantissimo. Domenica ero emozionato come il giorno del mio esordio di tanti anni fa, per me ogni giorno che entro in campo è un'emozione, di questo ringrazio anche Dio che mi ha dato fino ad oggi la buona salute. Grazie ASD tutta siete come la mia famiglia....grazie, grazie...darò tutto me stesso per raggiungere la vittoria del campionato. Per quanto riguarda la partita credo che abbiamo affrontato una delle squadre più forti, imponendo il nostro gioco, potevamo chiuderla, siamo stati sfortunati e loro sono stati fortunati nel pareggio. Il calcio è così e proprio per questo è lo sport più bello...recuperiamo le forze e gli stimoli giusti per la prima trasferta, partita da vincere. Dimostriamo prima di tutto di essere una squadra vincente in trasferta con coraggio e credo nei nostri mezzi...siamo forti abbiamo lavorato duro adesso raccogliamo i frutti”.